Ruolo
Vice President of Operations
Sede
USA
Anno di inizio
2011

Domande e risposte

Quando sei entrato a far parte di IMET?

Sono entrato in IMET Alloys quando la società è stata fondata nel 2011.

Prima di entrare in IMET Alloys, ho lavorato sette anni per Caledonian Alloys come responsabile delle operazioni per la filiale di Monroe, NC e ho anche gestito strutture situate in Massachusetts e California. In precedenza ho trascorso 20 anni presso ATI, un leader mondiale nei metalli aerospaziali. Ho lavorato principalmente nella pianificazione della produzione , ruolo che prevedeva la gestione delle scorte, la programmazione degli impianti, le quotazioni di consegna, la gestione dei progetti e l'analisi dei dati.

Qual'è il tuo ruolo? Quali sono le tue principali responsabilità?

In qualità di VP of Operations, la mia responsabilità è quella di supervisionare le operazioni quotidiane e supportare la crescita aziendale. Sono responsabile dell'assunzione del personale di officina, dello sviluppo di procedure, della formazione dei dipendenti, della gestione della sicurezza e degli acquisti.

Di cosa hai bisogno per riuscire nel tuo ruolo a fare bene il tuo lavoro? Quali particolari abilità e conoscenze hai?

Nel mio lavoro è importante essere in grado di lavorare su più progetti, aspettarsi l'inaspettato e rispondere di conseguenza. Per me è importante rimanere in contatto con ciò che accade in officina per garantire che stiamo lavorando in maniera efficace per massimizzare la nostra produzione.

La mia precedente esperienza lavorativa nel settore dei metalli è stata preziosa. Essendo stato ampiamente addestrato nel corso degli anni sull'importanza della qualità, ho imparato che non esistono scorciatoie e che dobbiamo sempre soddisfare o superare le aspettative dei nostri clienti per avere successo in questo settore.

Quali sono i problemi con i quali devi confrontarti nel tuo ruolo?

Ogni giorno è una sfida e non ci sono due giorni uguali. Nel nostro settore le cose sarebbero più facili se tutto fosse prevedibile, nessun macchinario dovesse mai guastarsi e non ci fossero variazioni nei nostri processi. Certo, non sarà mai così. I carichi di lavoro sono soggetti a fluttuazioni, i macchinari continueranno ad aver bisogno di manutenzione, anche le prestazioni dei dipendenti varieranno di giorno in giorno. La mia sfida è quella di far funzionare l'azienda in modo fluido, prevedibile e affidabile su base continuativa.

Come fai a sapere quando il tuo lavoro è andato bene?

Innanzitutto è la sicurezza. La nostra più importante metrica operativa è il nostro record di sicurezza. Il nostro obiettivo in corso è zero incidenti. Se nessuno si infortuna sul lavoro, stiamo raggiungendo il nostro obiettivo più importante. In secondo luogo, la qualità è un requisito assoluto; quando stiamo incontrando o superando le aspettative dei nostri clienti, stiamo facendo bene il nostro lavoro.

Cosa ti piace particolarmente del tuo lavoro e del settore lavorativo in cui operi?

Mi piace l'interazione con i dipendenti in officina. È per me motivo di soddsfazione essere una guida per i dipendenti in officina, cercando di incoraggiare il lavoro di squadra e distribuendo equamente le responsabilità. Mi piace aiutarli nella loro vita professionale e nella loro vita personale. In secondo luogo, mi piacciono le sfide presentate dalla nostra rapida crescita.

Cosa ti piace fare nel tuo tempo libero?

Mi piace passare il tempo con la mia famiglia.